io (ant. éo; ant. o pop. tosc. ‘e’, i’’, solo in posizione proclitica) pron. pers. sing. [lat. volg. *ĕo, lat. class. ĕgo]. – 1. È il pronome di 1a persona, usato cioè dalla persona (o cosa personificata) che parla quando si riferisce a sé stessa: io scrivosono io il responsabile.

te1 〈〉 pron. pers. [lat. , accus. del pron. pers. tu] (radd. sint.). – Forma forte della declinazione del pron. di 2a pers. sing. (tu), che ha usi analoghi a quelli di me per la 1a pers., e cioè: come compl. oggetto quando si vuol dare al pron. forte rilievo (vogliono tenon mete appunto volevo), dopo preposizione (tutti ridono di teraccontami di telo faccio per tevengo con tefra lui e te), nelle esclamazioni (povero tegiusto te!), nelle comparazioni dopo come o quanto (vorrei fare come telei non è abile come tene so quanto te)

Back To Top